Follow us on...
Follow us on Twitter Follow us on Facebook Watch us on YouTube
Register

Page 5 of 5 FirstFirst ... 345
Results 41 to 48 of 48
  1. #41
    Passante Riva65's Avatar
    Join Date
    Dec 2016
    Posts
    23
    Post Thanks / Like
    Feedback Score
    0
    Bella discussione...

    Mi permetto di dire la mia.
    Ci sono più fattori che concorrono:
    il primo è sicuramente quello economico; un pilota che vuole fare gare deve spendere un bel po' (mi diceva una signora in pista qualche settimana fa, che per il figlio adolescente spendeva 1.200,00 euro per ogni gara Easykart - se ce n'erano due in un mese facevano fatica a mangiare...) e si veda al riguardo anche una lettera che le famiglie hanno inviato alle varie autorità kartistiche e riportata su wroom di novembre 2018 che ipotizzava una classe "privati" accanto alle blasonate OK, KZ, ecc.
    Anche l'amatoriale, e qui parlo di esperienza personale, spende parecchio per questo sport: la mia esperienza 2018 parla di circa 2.500,00 euro spesi per 25 uscite pomeridiane... motore rotax max evo e telaio CRG. Sicuramente questi costi tengono lontana molta gente e anch'io personalmente me lo posso permettere perché ho finto i vari impegni di mutui, ecc...
    Un secondo fattore è quello generazionale: i nati tra il 1963 e il 1968 (gente che adesso ha più di 50 anni) sono stati circa 1.000.000 per ogni anno: ora se va bene nascono meno di 500.000 bambini... E' chiaro che uscita per vari motivi d'età quella generazione non c'è stato il rincalzo... E questo vale per tutti gli sport dove il livello tecnico è sceso negli ultimi anni proprio perché è macnato il ricambio generazionale (l'esempio più eclatante è la nostra nazionale di calcio che è a un livello da paura).
    Nel mondodel lavoro questo gap è stato coperto dall'immigrazione

  2. #42
    Passante Riva65's Avatar
    Join Date
    Dec 2016
    Posts
    23
    Post Thanks / Like
    Feedback Score
    0
    Scusate concludo
    Mentre nel mondo dello sport, per tutta una serie di ragioni (economiche, culturali, di conoscenza delle opportunità, ecc.) non si è assistito al ricambio.
    Da ultimo ci metto che anche passare una domenica pomeriggio con lo smartphone in mano a cazzeggiare sul divano gratis… non è male..

  3. #43
    Junior Member CAMILLO's Avatar
    Join Date
    Sep 2010
    Location
    ADRIA
    Posts
    227
    Post Thanks / Like
    Feedback Score
    0
    Quote Originally Posted by Riva65 View Post
    Bella discussione...

    Mi permetto di dire la mia.
    Ci sono più fattori che concorrono:
    il primo è sicuramente quello economico; un pilota che vuole fare gare deve spendere un bel po' (mi diceva una signora in pista qualche settimana fa, che per il figlio adolescente spendeva 1.200,00 euro per ogni gara Easykart - se ce n'erano due in un mese facevano fatica a mangiare...) e si veda al riguardo anche una lettera che le famiglie hanno inviato alle varie autorità kartistiche e riportata su wroom di novembre 2018 che ipotizzava una classe "privati" accanto alle blasonate OK, KZ, ecc.
    Anche l'amatoriale, e qui parlo di esperienza personale, spende parecchio per questo sport: la mia esperienza 2018 parla di circa 2.500,00 euro spesi per 25 uscite pomeridiane... motore rotax max evo e telaio CRG. Sicuramente questi costi tengono lontana molta gente e anch'io personalmente me lo posso permettere perché ho finto i vari impegni di mutui, ecc...
    Un secondo fattore è quello generazionale: i nati tra il 1963 e il 1968 (gente che adesso ha più di 50 anni) sono stati circa 1.000.000 per ogni anno: ora se va bene nascono meno di 500.000 bambini... E' chiaro che uscita per vari motivi d'età quella generazione non c'è stato il rincalzo... E questo vale per tutti gli sport dove il livello tecnico è sceso negli ultimi anni proprio perché è macnato il ricambio generazionale (l'esempio più eclatante è la nostra nazionale di calcio che è a un livello da paura).
    Nel mondodel lavoro questo gap è stato coperto dall'immigrazione
    se per due gare easykart si fa fatica a mangiare....il problema non e' il karting il problema e' il cervello della gente che pratica questo sport

  4. #44
    Junior Member coach's Avatar
    Join Date
    Jan 2008
    Posts
    229
    Post Thanks / Like
    Feedback Score
    0
    Quote Originally Posted by Riva65 View Post
    Bella discussione...

    ..." .. la mia esperienza 2018 parla di circa 2.500,00 euro spesi per 25 uscite pomeridiane... motore rotax max evo e telaio CRG. Sicuramente questi costi tengono lontana molta gente e anch'io personalmente me lo posso permettere perché ho finto i vari impegni di mutui, ecc...
    ......
    sono di media 100 euri a uscita, una spesa irrisoria se consideri che si tratta di uno sport dove utilizzi materiali di consumo.
    un uscita sulla neve costa molto di più.
    Last edited by coach; 23-11-2018 at 16: 08.

  5. #45
    Junior Member coach's Avatar
    Join Date
    Jan 2008
    Posts
    229
    Post Thanks / Like
    Feedback Score
    0
    Quote Originally Posted by CAMILLO View Post
    se per due gare easykart si fa fatica a mangiare....il problema non e' il karting il problema e' il cervello della gente che pratica questo sport
    concordo e secondo me hai problemi al cervello anche se non fatichi a mangiare, ma sei disposto a spendere 1200 a gara per la isikart.

  6. Thanks CAMILLO thanked for this post
  7. #46
    Expert Member repaco66's Avatar
    Join Date
    Oct 2010
    Location
    Fossano (Cuneo)
    Posts
    3,160
    Post Thanks / Like
    Feedback Score
    1 (100%)
    Ritornando alla domanda originale, ovvero cosa è successo al karting on line, più precisamente alla bassa frequentazione del forum...bhe a mio avviso è un problema legato alla tecnologia.

    Non credo sia del tutto vero che i forum in generale (non solo questo, ma anche altri dedicati ai più svariati argomenti) abbiamo subito un abbandono a causa dei social. Facebook e i gruppi WhatsApp esistevano già.

    Cosa è cambiato? La diffusione degli smartphone soprattutto nelle mani dei giovani. E' più immediato interagire con la "padella". Non tutti infatti lavorano in ufficio con un computer sotto mano e non tutti hanno voglia la sera di accendere il PC (portatile o fisso).

    Lo sapevate che una volta tanto siamo tra i primi nel mondo come diffusione pro-capite di smatphone? Alla faccia della crisi. 500 euro medi per un caz....zo di minicomputer che ne vale 50 da fabbrica e qui non ci lamentiamo.

    Ergo i siti disegnati per PC sono destinati nel tempo ad una minore frequentazione rispetto a soluzioni APP Mobile in particolar modo tra le nuove generazioni.
    Vale per tutti i siti, anche Amazon, Subito, Ebay etc etc.

    Voi ad esempio per andare su Amazon accendete il PC o usate lo smart?

    Inoltre nello specifico il karting è molto di nicchia e nelle mie zone non vedo un ricambio generazionale. I vecchi come me più o meno se la sanno gestire, i giovani non ci sono e se ci sono si creano gruppi su WhatsApp piuttosto che un forum che per un ragazzino è molto scomodo.

    Io la vedo così.

    Sulla parte economica invece occorre considerare che la legge prezzo = incontro domanda e offerta, è solo una teoria economica non comprovata dai fatti, in particolare oggi ove gli operatori dettano cartello (vedasi costi telefonia, benza, auto).

    Oggi le holding di "produttori" di beni in qualche modo irrinunciabili cosa fanno?
    Cala la domanda? Io alzo il prezzo all'inverosimile e mi conviene 5 volte di più.

    Esempio: prima vendevo tot auto utilitarie a 9.000 euro al pezzo. Cala il numero vendite, bene l'utilitaria la paghi 90.000 euro. Prima a 9.000 dovevo soddisfare 10 clienti per arrivare a 90.000 euro di incasso, ora di sicuro 2 clienti li trovo che pagano 90.000 al pezzo. Produco di meno, mi smazzo di meno come magazzino, riduco personale e costi, lavoro con il freno a mano e guadagno il doppio.

    E' ovviamente un esempio estremizzato, ma quando ho io il coltello dalla parte del manico, il prezzo lo faccio io. Un ricco lo trovo comunque, quello mangia il pollo come fosse caviale, il resto del mondo muore di fame.

    Keynes sei superato, fattene una ragione.
    Il kart è come la nutella, si assaggia un cucchiaino, poi si passa alla confezione da 250gr, 500gr, formato famiglia 1,5 kg e poi formato bar 10kg.

  8. Likes Ema11, CAMILLO liked this post
  9. #47
    Member Ema11's Avatar
    Join Date
    Jul 2015
    Posts
    337
    Post Thanks / Like
    Feedback Score
    0
    Quote Originally Posted by repaco66 View Post
    Ritornando alla domanda originale, ovvero cosa è successo al karting on line, più precisamente alla bassa frequentazione del forum...bhe a mio avviso è un problema legato alla tecnologia.

    Non credo sia del tutto vero che i forum in generale (non solo questo, ma anche altri dedicati ai più svariati argomenti) abbiamo subito un abbandono a causa dei social. Facebook e i gruppi WhatsApp esistevano già.

    Cosa è cambiato? La diffusione degli smartphone soprattutto nelle mani dei giovani. E' più immediato interagire con la "padella". Non tutti infatti lavorano in ufficio con un computer sotto mano e non tutti hanno voglia la sera di accendere il PC (portatile o fisso).

    Lo sapevate che una volta tanto siamo tra i primi nel mondo come diffusione pro-capite di smatphone? Alla faccia della crisi. 500 euro medi per un caz....zo di minicomputer che ne vale 50 da fabbrica e qui non ci lamentiamo.

    Ergo i siti disegnati per PC sono destinati nel tempo ad una minore frequentazione rispetto a soluzioni APP Mobile in particolar modo tra le nuove generazioni.
    Vale per tutti i siti, anche Amazon, Subito, Ebay etc etc.

    Voi ad esempio per andare su Amazon accendete il PC o usate lo smart?

    Inoltre nello specifico il karting è molto di nicchia e nelle mie zone non vedo un ricambio generazionale. I vecchi come me più o meno se la sanno gestire, i giovani non ci sono e se ci sono si creano gruppi su WhatsApp piuttosto che un forum che per un ragazzino è molto scomodo.

    Io la vedo così.

    Sulla parte economica invece occorre considerare che la legge prezzo = incontro domanda e offerta, è solo una teoria economica non comprovata dai fatti, in particolare oggi ove gli operatori dettano cartello (vedasi costi telefonia, benza, auto).

    Oggi le holding di "produttori" di beni in qualche modo irrinunciabili cosa fanno?
    Cala la domanda? Io alzo il prezzo all'inverosimile e mi conviene 5 volte di più.

    Esempio: prima vendevo tot auto utilitarie a 9.000 euro al pezzo. Cala il numero vendite, bene l'utilitaria la paghi 90.000 euro. Prima a 9.000 dovevo soddisfare 10 clienti per arrivare a 90.000 euro di incasso, ora di sicuro 2 clienti li trovo che pagano 90.000 al pezzo. Produco di meno, mi smazzo di meno come magazzino, riduco personale e costi, lavoro con il freno a mano e guadagno il doppio.

    E' ovviamente un esempio estremizzato, ma quando ho io il coltello dalla parte del manico, il prezzo lo faccio io. Un ricco lo trovo comunque, quello mangia il pollo come fosse caviale, il resto del mondo muore di fame.

    Keynes sei superato, fattene una ragione.
    sono d'accordo sulla motivazione..... ma soprattutto sottolineo il discorso del ricambio generazionale!! nel mio piccolo, anche partecipando alle gare del "prosciutto" o solamente girando in pista la domenica vedo che l'età media dei piloti si è alzata parecchio..... i nomi alla fine, anche nelle gare più o meno sono sempre quelli..... tutta gente che corre da anni, non più primi peli , che tra parentesi, vanno anche forte davvero!! un pò per i costi, è vero, secondo me però incide di più la "poca voglia di sacrificio" che vi è dietro ad una uscita domenicale... i ragazzini giovani ,magari non tutti, hanno poca voglia di farsi il culo.... molto meglio trovare tutto pronto, magari pagando caro un team con i soldi del paparino..... quando sento i ragazzi dai capelli grigi che ci raccontano il karting passato, le loro avventure sono sempre state piene di sacrifici.....ma di queste persone ne sono rimaste davvero poche. la situazione riflette anche un pò quella che è la situazione in italia per quanto riguarda il lavoro... parlando di artigiani, i veri artigiani, stanno scomparendo proprio perchè non hanno potuto tramandare l arte a nessun successore che la volesse davvero imparare.... è molto più semplice oggi fare il fashion blogger

  10. Likes repaco66 liked this post
  11. #48
    Passante frequentflyer's Avatar
    Join Date
    Dec 2009
    Posts
    78
    Post Thanks / Like
    Feedback Score
    0
    Quote Originally Posted by Riva65 View Post
    Bella discussione...

    Mi permetto di dire la mia.
    Ci sono più fattori che concorrono:
    il primo è sicuramente quello economico; un pilota che vuole fare gare deve spendere un bel po' (mi diceva una signora in pista qualche settimana fa, che per il figlio adolescente spendeva 1.200,00 euro per ogni gara Easykart - se ce n'erano due in un mese facevano fatica a mangiare...) e si veda al riguardo anche una lettera che le famiglie hanno inviato alle varie autorità kartistiche e riportata su wroom di novembre 2018 che ipotizzava una classe "privati" accanto alle blasonate OK, KZ, ecc.
    Anche l'amatoriale, e qui parlo di esperienza personale, spende parecchio per questo sport: la mia esperienza 2018 parla di circa 2.500,00 euro spesi per 25 uscite pomeridiane... motore rotax max evo e telaio CRG. Sicuramente questi costi tengono lontana molta gente e anch'io personalmente me lo posso permettere perché ho finto i vari impegni di mutui, ecc...
    Un secondo fattore è quello generazionale: i nati tra il 1963 e il 1968 (gente che adesso ha più di 50 anni) sono stati circa 1.000.000 per ogni anno: ora se va bene nascono meno di 500.000 bambini... E' chiaro che uscita per vari motivi d'età quella generazione non c'è stato il rincalzo... E questo vale per tutti gli sport dove il livello tecnico è sceso negli ultimi anni proprio perché è macnato il ricambio generazionale (l'esempio più eclatante è la nostra nazionale di calcio che è a un livello da paura).
    Nel mondodel lavoro questo gap è stato coperto dall'immigrazione
    Con l'Easykart io calcolavo circa 120 euro ad uscita. Compreso di tutto: benzina kart, gasolio furgone, pista, usura motore, gomme, rotture, ecc.

    Mi son fatto l'idea che oltre ai costi, sempre meno sostenibili dalle persone normali, anche il tipo di sport ormai interessi poco. I giovani sono tutti attaccati allo smartphone e la loro manualità è eccezionale solo nel maneggiare questo strumento. Non sono cresciuti col desiderio del motorino e dell'auto come le generazioni precedenti.

 

 

Thread Information

Users Browsing this Thread

There are currently 1 users browsing this thread. (0 members and 1 guests)

Similar Threads

  1. Chi sa cos'è?
    By SamueleS in forum Karting e Amicizia
    Replies: 26
    Last Post: 21-02-2016, 22: 18
  2. Negozio on-line Karting World Motorsport
    By michelefalco in forum Presentazione Utenti
    Replies: 1
    Last Post: 16-10-2013, 21: 55
  3. ANNUARIO KARTING 2009 - On line sul sito FIK
    By KARTCAFE STAFF in forum Regolamenti e Licenze
    Replies: 12
    Last Post: 28-12-2008, 23: 25
  4. Cos'e' ???
    By Andrea72 in forum Lavorare sui Motori
    Replies: 7
    Last Post: 04-12-2008, 20: 45

Tags for this Thread

Posting Permissions

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •