RED BULL KART FIGHT
AL MOTORSHOW RIFLETTORI PUNTATI SUI KART BIREL


CON I KART DELLA CASA DI LISSONE SI È DISPUTATA LA FINALE MONDIALE DEL RB KART FIGHT VINTA DA SAWADA, MENTRE MOLINA HA PRECEDUTO IL PILOTA DI F1 RICCIARDO CON I KART 2 TEMPI DELLA GARA "PRO".

Bologna (8-9 Dicembre) - Si è concluso con un bilancio eccezionale il super weekend dei Red Bull Speed Day al Motorshow di Bologna, l'evento che ha elettrizzato la kermesse bolognese con le F1 di casa Red Bull (Red Bull Racing e Toro Rosso) e svariate esibizioni dei campioni legati al marchio "austriaco": dal Campione del Mondo Rally Sebastian Loeb e la sua Citroen WRC, fino a Aleksandr Grinchuk, Miguel Molina, Chris Pfeiffer, Carlos Sainz senior e junior; ma soprattutto nel contesto degli Speed Day bolognesi nella pista dell'Area 48 davanti a oltre 15mila spettatori si sono svolte le Finali Mondiali del Red Bull Kart Fight e la gara esibizione dei piloti professionisti, che hanno visto la Birel partner ufficiale dell'evento e fornitore sia dei Kart 4 tempi (per la Finale Mondiale dei piloti non professionisti), sia dei kart 2 tempi per i professionisti. Entrambe sono state gare avvincenti e che hanno evidenziato una elevata affidabilità e uguaglianza tra i mezzi in pista, oltre alla professionalità dello staff tecnico Birel, capace di gestire entrambe le corse e un'ottima assistenza ai piloti, nonostante i tempi serrati della manifestazione. Dal punto di vista sportivo il giapponese Shinji Sawada si è imposto nella Finale Mondiale del Red Bull Kart Fight al termine dei 28 combattutissimi giri, una battaglia interminabile nella quale solo all'ultima curva ha avuto ragione del 23enne russo Vasily Rozhkov.
Click image for larger version. 

Name:	2012_birel_f88.jpg 
Views:	179 
Size:	50.1 KB 
ID:	17575
Al terzo posto si è classificato il 19enne croato Ivan Visak, che ha preceduto il 20enne brasiliano Fabio Correa Konrad e il 24enne Mirko Laurito, portabandiera italiano che era stato il più veloce in assoluto al termine delle prove cronometrate di sabato. Il commento entusiasta dei piloti "non professionisti" provenienti dalle selezioni Red Bull da 20 diverse Nazioni è stato unanime - Il giapponese Sawada ha sottolineato come sia stato incredibile l'equilibrio garantito dai kart in pista ed eccezionale la cornice di pubblico e campioni presenti. Gli ha fatto eco il russo Rozhkov, che dopo il traguardo non ha resistito dal fermarsi davanti alle tribune centrali per "godersi" gli applausi del pubblico, meritatissimi dopo una gara eccezionale decisa solo all'ultima curva. Un'analisi che rende bene l'idea delle emozioni che hanno vissuto i 20 protagonisti del kart Fight l'ha fatta anche l'inglese Richardson: "La manifestazione è stata eccezionale: per un weekend ognuno di noi si è sentito un pilota professionista, con tecnici e coach capaci di farci vivere emozioni da sogno. Un sogno è stato visitare la factory della Toro Rosso, così come pranzare e stare con tutti i grandi campioni Red Bull alla Energy Station, l'Hospitality del team F1. Un sogno realizzato è stato anche salire sulla Citroen WRC al fianco di Sebastian Loeb. E soprattutto, un emozione fortissima è stata scendere in pista davanti a così tanti spettatori e disputare gare così serrate."
Click image for larger version. 

Name:	2012_birel_f89.jpg 
Views:	159 
Size:	197.6 KB 
ID:	17576
Nella gara Pro Kart svolta con i Birel -BMB 2 tempi, invece, l'affermazione è andata allo spagnolo del DTM Miguel Molina, che ha sconfitto in finale l’australiano della Toro Rosso Daniel Ricciardo, partito dalla pole, ma attardato dalla bagarre del 1° giro. Al 3° posto ha chiuso l’italiano Vitantonio Liuzzi, mentre David Coulthard si è fermato dopo 5 passaggi mentre occupava la 5ª posizione per mancanza di allenamento specifico alle sollecitazioni del Kart, sollecitazioni che ha evidenziato anche Sebastian Loeb, 4° al traguardo, ma evidentemente affaticato dopo la corsa. L'esibizione dei professionisti ha esaltato il pubblico e soprattutto divertito molto i professionisti, che con il kart hanno riscoperto una volta ancora l'essenza delle corse. Così Marco Angeletti di Birel ha commentato la partnership con Red Bull: "per la nostra azienda si è trattato di una grande opportunità collaborare con Red Bull a questo avvincente format, sia dal punto di vista della visibilità, sia dal punto di vista prettamente professionale. Il nostro staff, infatti, si è confrontato con un team che nel Motorsport è un esempio unico e con il quale abbiamo posto in essere le premesse per collaborare su vari fronti sportivi e promozionali anche in futuro. Con l'occasione va dato merito anche alla nostra Federazioni Sportiva (la CSAI), che ha saputo cogliere l'opportunità di questa manifestazione in Italia garantendogli un assetto normativo semplice e funzionale."

Click image for larger version. 

Name:	2012_birel_f90.jpg 
Views:	181 
Size:	207.2 KB 
ID:	17577