Follow us on...
Follow us on Twitter Follow us on Facebook Watch us on YouTube
Register

    • ACI-CSAI: Celenta, Minì, Moretti, Di Cori, Bardas e Polidoro i Campioni Italiani.


      Degno gran finale del Campionato Italiano ACI Karting a Val Vibrata

      Si aggiudicano i titoli italiani di categoria in KZ2 Francesco Celenta, nella 60 Mini Gabriele Minì, nella OK Junior Marzio Moretti, nella ACI Kart Alessandro Di Cori, nella ACI Kart Junior Aleksander Bardas, nella 125 Club Tommaso Polidoro.


      Val Vibrata (Teramo), 16 ottobre 2016. Bellissime gare al Kartodromo di Val Vibrata (Teramo) per la quinta e ultima prova del Campionato Italiano ACI Karting, con le doppie Finali che hanno offerto un grande spettacolo agonistico e assegnato i titoli del Tricolore 2016 nelle categorie KZ2, 60 Mini, OK Junior, ACI Kart, ACI Kart Junior e 125 Club.

      Alla fine i titoli italiani sono andati in KZ2 al salernitano di Mercato San Severino Francesco Celenta (Formula K-Tm) del Team NGM Formula K Italia, nella 60 Mini al palermitano di Marineo Gabriele Minì (Energy-Tm) del Team Driver di De Luchi, nella OK Junior al mantovano Marzio Moretti (Tony Kart-Vortex) del team Baby Race, nella ACI Kart (sub-judice) al romano di Artena Alessandro Di Cori (Tony Kart-Iame) del team Pacitto Racing, nella ACI Kart Junior al polacco Aleksander Bardas (DR-Iame) del team Salento Motorsport, nella 125 Club all’abruzzese di Ortona Tommaso Polidoro (EKS-Tm) del team Taglienti Group.

      E’ stato un weekend eccellente questo di Sant’Egidio alla Vibrata, vissuto con molta intensità da tutti i 100 partecipanti di quest’ultima prova, dopo i precedenti quattro appuntamenti di Castelletto, Sarno, Adria e Triscina che hanno composto il calendario del Campionato Italiano ACI Karting 2016.

      KZ2. In KZ2 Francesco Celenta su Formula K-Tm si era già assicurato il titolo all’inizio del weekend con il vantaggio accumulato nelle prime prova e la rinuncia a partecipare in questa gara del suo maggior rivale, Mirko Torsellini. Nonostante lo scudetto Tricolore già cucito sulla sua tuta, Celenta si è prodigato fino alla fine onorando in pieno il titolo già vinto. In Gara-1 Celenta, primo sul traguardo. è stato però penalizzato per un sorpasso con bandiera gialla scivolando 12mo nell’ordine d’arrivo. La vittoria l’ha così ereditata un grande Sauro Cesetti (Intrepid-Tm), davanti a Marco Pastacaldi (Maranello-Tm) e Valerio Rossi (Croc-Tm). Ma in Gara-2 Celenta si è letteralmente scatenato rimontando tutte le posizioni, concludendo con un bel successo davanti a Cesetti ancora sul podio e a Riccardo Loddo (CRG-Tm) che era partito in pole position per la griglia invertita nelle prime 8 posizioni.

      Campionato KZ2: 1. Celenta punti 282; 2. Torsellini 164; 3. Cesetti 121.

      60 MINI. Nella 60 Mini Gabriele Minì (Energy-Iame) è stato autore di una condotta di gara eccellente, accontentandosi in Gara-1 di un piazzamento, la quinta posizione, che gli ha consentito però di assicurarsi il Campionato Italiano della categoria. Nella prima finale è stato l’americano Ugo Ugochukwu su Energy-Iame a ottenere la vittoria, davanti all’altro contendente del campionato Alfio Spina (CRG-Tm), mentre terzo si è piazzato Luca Bosco su Tony Kart-Tm, con Leonardo Caglioni (Evokart-Tm) quarto. In Gara-2 Minì ha rotto gli indugi e ben presto ha ingaggiato un bel duello per la vittoria, andando infine a tagliare per primo il traguardo, con Ugochukwu secondo e Bosco terzo.

      Campionato 60 Mini: 1. Minì punti 268; 2. Caglioni 195; 3. Mallet 171.

      OK JUNIOR. Marzio Moretti su Tony Kart-Vortex ha raggiunto il successo in Campionato con la vittoria in Gara-1, ottenuta su Nicolò Genisi (Formula K-Tm) suo maggior rivale per il titolo. Terzo sul podio della prima finale è terminato Alessandro Rosso (BirelArt-Tm) che ha preceduto Giuseppe Fusco su Lenzokart-Lke. Proprio Fusco e Genisi sono stati autori di un incidente in Gara-2 dando via libera a Edoardo Morricone (Tony Kart-Vortex) per la vittoria. Ancora sul podio con il secondo posto è terminato Rosso, mentre terzo si è piazzato Genisi dopo una gran rimonta.

      Campionato OK Junior: 1. Moretti punti 171,5; 2. Genisi 144; 3. Rosso 140,5

      ACI KART E ACI KART JUNIOR. Molto combattute anche le due categorie federali con motorizzazione Iame. Nella prima gara la vittoria è andata a Matteo Zamporlini perennemente in lotta con il leader di campionato Alessandro Di Cori, ambedue su Tony Kart. Nella seconda gara Di Cori è riuscito invece a tagliare per primo il traguardo, ma una penalizzazione di 10 secondi lo ha relegato in terza posizione, preceduto dalla sorprendente Maria Chiara Liuzzi (Formula K) e Zamporlini. La vittoria in Campionato (sub-judice per un precedente appello) è comunque andata a Di Cori.

      Campionato ACI Kart: 1. Di Cori punti 154,5; 2. Comanducci 101; 3. Zamporlini 92.

      Nella ACI Kart Junior il polacco Aleksander Bardas (DR) si è imposto nella prima finale, ipotecando più che mai la sua vittoria in campionato. Sul podio della prima finale sono saliti anche Luca Graziani (FA Kart) e Benjamin Cartery (Formula K). Nella seconda finale è stato invece Graziani ad assicurarsi la vittoria, mentre il secondo posto è andato a conquistarlo Mathias Torreggiani (CRG). Qui Bardas è riuscito a salire ancora sul podio con il terzo posto che gli ha dato la certezza della conquista del titolo.

      Campionato ACI Kart Junior: 1. Bardas punti 159; 2. Graziani 108; 3. Roccadelli 98.

      125 CLUB. Nella terza e ultima prova della 125 Club, nella prima finale Tommaso Polidoro (EKS-TK-Tm) è andato a conquistare un vittoria molto importante ai fini della classifica di campionato allungando il vantaggio in graduatoria. Sul podio è salito anche il suo compagno di team Lino Di Simplicio, mentre il suo rivale di campionato Francesco Atzori (CRG-Tm) ha dovuto accontentarsi della terza posizione. Nella concitata seconda finale Polidoro non ha avuto la soddisfazione di salire ancora sul podio per un contrasto con un avversario negli ultimi giri. Ad aggiudicarsi questa seconda finale è stato Manuele Grossi (Tony Kart-Tm) su Pierino Vimini (CRG-Tm), con Di Simplicio ancora sul podio con il terzo posto. Polidoro ha concluso in quarta posizione ma con la certezza del titolo italiano.

      Campionato 125 Club: 1. Polidoro punti 148; 2. Atzori 128; 3. Grossi 97.

      Tutte le classifiche e i risultati di gara nel sito www.acisportitalia.it

      Ufficio Stampa
      ACI Sport S.p.A.

      Nelle foto: 1) Francesco Celenta, KZ2; 2) Podio 60 Mini con Gabriele Minì vincitore (al centro); 3) 125 Club con Tommaso Polidoro, a destrra.
      This article was originally published in forum thread: ACI-CSAI: Campionato Italiano. Quinta e ultima prova del Campionato a Val Vibrata. started by KARTCAFE STAFF View original post